Serie D

Il Città di Varese fa la voce grossa, il Fossano cade ancora

Condividi la news

Amaro ritorno in campo per la prima squadra di Fabrizio Viassi, che dopo 40 giorni senza gare ufficiali ha recuperato il match della quinta giornata e si è dovuta arrendere al Città di Varese. Il 4-0 finale è severo, fin troppo, anche se il successo della formazione di Sassarini - costruita per traguardi importanti ma incredibilmente arrivata al Pochissimo con 0 punti e 0 gol all'attivo - non si discute. 

Le fragilità dei blues si trasformano in ghiotte occasioni per il Varese, che spezza l'equilibrio dopo 11': disattenzione difensiva su corner battuto da Guitto, la palla passa e trova la deviazione vincente di testa di Otele. La risposta del Fossano nasce da una bella azione di Fogliarino a innescare Romani, la conclusione del n.10 è però murata. Troppo poco, perché subito dopo Otele trova campo libero sulla destra e batte per la seconda volta Merlano. Gli ospiti chiudono i giochi al 39' con il rigore guadagnato da Lillo e trasformato da Balla

Nella ripresa i ritmi son più blandi, gli iniziali tentativi del Fossano non vengono premiati per una questione di centimetri: punizione di Romani, bel colpo di testa di Giraudo e ottima risposta di Lassi in corner. Il Varese gestisce senza grossi patemi e infine sigla il poker in pieno recupero con la letale ripartenza di Fall. Il Fossano rimane fermo a tre punti, raggiunto in classifica proprio dai biancorossi: la strada è lunga, il prossimo appuntamento in casa del Hsl Derthona per provare a ripartire. 

Fossano-Città di Varese 0-4
Reti:
11’ e 25’ Otele, 39’ rig. Balla, 49’ st Fall.
Fossano (4-3-3):
Merlano, Albani (41’ st Medda), Scotto, Galvagno, Romani, Di Salvatore L. (41’ st Bertoglio), Giraudo, Coviello, Fogliarino, Coulibaly (39’ st Bergesio), Lazzaretti (27’ st Clivio). A disp. Roscio, Di Salvatore G., Tassone, Vespa, Chiappino. All. Viassi.
Città di Varese (4-2-3-1):
Lassi, Petito, Guitto, Lillo (43’ st Addiego Mobilio), Capelli, Viscomi, Beak (17’ st Parpinel), Mapelli, Ammirati (17’ st Romeo), Otele (32’ st Minaj), Balla (35’ st Fall). A disp. Cotardo, Mamah, Snidarcig, Coratella. All. Sassarini.
Ammoniti:
Capelli (C), Scotto (F), Merlano (F), Romani (F).
Arbitro:
Albano di Venezia (Pampaloni di La Spezia-Ivanavich Fiore di Genova).