Serie D

FOSSANO-CALCIO CHIERI

Condividi la news

Altro 3-2 beffardo per la prima squadra di Fabrizio Viassi, altro gol decisivo subìto a brevissima distanza dal pareggio, come già successo una settimana fa in casa del Prato. Questa volta i blues, nonostante una ripresa arrembante con numerose occasioni create ma non concretizzate, sono caduti contro il Chieri, formazione con ambizioni di altissima classifica. Il primo gol stagionale di Samuele Scotto ha regalato l'1-1, poi capitan Cristini ha firmato il 2-2 mentre Boloca, allo scoccare del 90', ha mancato di poco un 3-3 che sarebbe stato incredibile ma meritato. Oltre che per le occasioni fallite, i blues recriminano anche per il terzo gol del Chieri, in netto fuorigioco.

Prima partita senza Romani, fascia da capitano sul braccio di Cristini e solito 4-3-3 per Viassi, con il tridente affidato a Sangare-Galvagno-Pagliaro. Neanche il tempo di cominciare che il Chieri passa già, Melandri sfugge alle maglie blues e si fa trovare pronto sul cross di Sbordone. Il Fossano riordina le idee e comincia a farsi vedere dalle parti di Giappone: Pagliaro conclude a lato, Scotto trova la gioia del pareggio sugli sviluppi di un corner dell'ex Borgosesia, dopo un primo tocco di Federico Giraudo. La partita si accende, Melandri becca il palo con una bella conclusione mentre ancora Pagliaro, favorito da D'Ippolito, non trova lo specchio. Siamo solo al 17', dopo un avvio su buoni ritmi, quando il Chieri passa di nuovo, questa volta con Samake, lesto a deviare in rete un pallone allungato dal solito Melandri. Sul finire di frazione, ancora il numero 7 dei collinari pericoloso, bravo Merlano a deviare in corner.

Nella ripresa, subito un brivido con il secondo legno di giornata colpito dal Chieri (conclusione di Sbordone), poi tanto Fossano. Bel pallone morbido di Pagliaro dalla destra, Sangare è bravissimo a stoppare e calciare, non trovando però lo specchio. Il numero 14, dopo uno scambio con Pagliaro, mette poi in mezzo un pallone velenosissimo che scorre senza deviazioni; lo rimette in gioco Scotto per la testa di Cristini, ma Giappone dice no. Preludio al nuovo pareggio, siglato proprio dal capitano su una bella azione di Coviello. Neanche il tempo di esultare, però, e il Chieri è di nuovo avanti: Melandri batte Merlano con un preciso diagonale, ma sul tocco di Silenzi il giocatore collinare era in posizione irregolare, dunque gol da annullare. Il forcing finale del Fossano rischia di essere premiato al 45' quando Boloca, nel cuore dell'area, ha sui piedi un pallone d'oro ma spara incredibilmente alto: un gran peccato. Testa già alla prossima, importante, sfida con il Seravezza, per il secondo impegno di fila fra le mura amiche.

Fossano-Chieri 2-3 Reti (0-1, 1-1, 1-2, 2-2, 2-3): 1' Melandri (C), 8' Scotto (F), 17' Samake (C), 23' st Cristini (F), 24' st Melandri (C). 

Fossano (4-3-3): Merlano, Brondino (6' st Campana), Boloca, Scotto, Cristini, Galvagno, Pagliaro (34' st Giraudo S.), D'Ippolito, Sangare, Giraudo F. (28' st Chiappino), Coviello. A disp. Bosia, Bertoglio, Madeo, Medda, Zeni, Giordano. All. Viassi. 

Chieri (4-3-3): Giappone, Bruni (1' st Ozara), Samake, Giacinti, Bellocchio, Campagna, Melandri, Cecchi, Silenzi (25' st Coulibaly), Della Valle, Sbordone (39' st Di Lorenzo). A disp. Bertoglio, Pavia, Mosagna, Tollardo, Barcellona, Sbriccoli. All. Morgia.

 Arbitro: Menozzi di Treviso (Arizzi di Bergamo-Ercolani di Milano). 

Ammoniti: 30' Scotto (F), 32' Bruni (C), 11' st Bellocchio (C).

Categorie
Iscriviti alla newsletter